Costellazioni e connessioni Angeliche

 

La costellazione angelica ci permette di conoscere e contattare gli Angeli collegati ai pianeti personali del nostro tema natale (oroscopo)  lavorare con le energie angeliche in funzione della natura dei vari pianeti e dei nostri obiettivi, ottenere un quadro più chiaro sulle nostre possibilità e sui nostri scopi personali e accorgerci meglio delle frequenze alle quali possiamo connetterci..
La costellazione angelica è uno strumento assolutamente a sè stante che può essere utilizzato da chiunque, anche senza alcuna conoscenza di astrologia e angelologia.

Vuoi avere la tua personale costellazione angelica anche a distanza? Scrivici subito una mail e ti spiegheremo come fare in modo semplice e veloce...

Astrologia e angelologia sono due antiche e meravigliose “chiavi”  per accorgerci del nostro libero arbitrio, accogliere la ciclicità, attivare il potere personale e onorare i nostri preziosi talenti.
Entrambi questi codici sono nati nella zona compresa tra antico Egitto e Mesopotamia,  tra i sacerdoti caldei ed egizi molti secoli prima del cristianesimo. Entrambi i codici sono stati utilizzati in molte maniere, magiche, superstiziose, deresponsabilizzanti ed evolutive….
Entrambi i codici nei tempi moderni sono stati accostati ad una visione più energetica  e in entrambi sono state trovate  sorprendenti analogie con il codice del DNA , che è il codice della vita.
Ognuno di questi codici, in sintonia con le più recenti scoperte della fisica, è legato all’energie e possibilità del momento e  può aiutarci a comprendere e integrare meglio sfide, risorse, ostacoli e opportunità evolutive.
L’astrologia è un antichissimo codice simbolico scritto all’interno dei 360 gradi del cerchio zodiacale, composto da simboli (archetipi) che hanno il nome dei 12 segni, del sole, della luna e dei pianeti del sistema solare, dei rapporti angolari fra i pianeti e dei 12 settori (chiamati “case”) che si determinano in base ad un unico e determinato momento e luogo sulla terra.
L’angelologia è un codice simbolico altrettanto antico, scritto nello schema dell’Albero della Vita e conservato negli antichi testi della Qabalah ebraica. I 72 Nomi angelici sono scritti con l’afabeto ebraico (derivante dai geroglifici della tradizione sacerdotale egizia e dal loro simbolismo) dei versetti 19,20 e 21 del capitolo 14 del libro dell’Esodo.
I 72 Nomi rappresentano sfaccettature differenti dell’Unica energia divina che anima l’universo e ogni creatura che ne fa parte.
Le energie angeliche, si distribuiscono lungo i gradi dello zodiaco, una ogni cinque gradi, andando a descrivere una sorta di ciclicità delle manifestazioni sincroniche universali.
La tradizione ha saputo dimostrare come gli Angeli Custodi abbiano delle caratteristiche e delle potenzialità che ci accompagnano tutta la vita e chi conosce l’astrologia sa che queste energie si riferiscono al nostro io e cioè al nostro Sole natale.
Gli studiosi di astrologia, tuttavia, sanno bene che il nostro tema natale va ben oltre il semplice segno zodiacale e comprende importantissimi pianeti/archetipi legati , ad esempio, alla sensibilità, al modo di capire e comunicare, all’affettività, all’aggressività e a molte altre importanti caratteristiche della vita e dell’evoluzione sulla terra.
Associando i nostri pianeti personali alle energie angeliche corrispondenti è possibile avere una visione molto più chiara delle potenzialità e degli scopi che possiamo esprimere e scoprire in questa vita; una luna in cancro ad esempio sarà molto differente se legata all’Angelo Pehaliyah הילהפּ piuttosto che all’Angelo Hahewuyah היוהח
Lo scopo dei codici simbolici, come l’astrologia o l’angelologia è quello di aiutarci a connettere con le infinite potenzialità presenti nell’universo (e nel campo quantico collettivo) e grazie a queste connessioni superiori attivare il nostro potere personale e cooperare meglio. I simboli astrologici (che chiamiamo pianeti) e gli Angeli, non sono entità separate che possiamo avere “a favore” o contro o invocare passivamente, ma vibrazioni energetiche (frequenze) con le quali possiamo entrare in risonanza per migliorare la qualità dell’energia che trasmettiamo e riceviamo ed essere più felici.
Simbolo e Diavolo significano rispettivamente “ciò che unisce” e “ciò che divide”, e qualsiasi oggetto di studio o attività che intraprendiamo può essere vissuto in modo simbolico o diabolico, orientando e focalizzando le nostre energie in modo armonico o sprecandole inutilmente, ad esempio nella superstizione o deresponsabilizzazione...